RSS

Firenze: quando gli immigrati insegnano dignità

13 Dic

Riferendosi alle rivolte di Rosarno e Castelvolturno, durante le quali immigrati africani si ribellarono alle mafie come nessun italiano si sarebbe sognato di fare, Roberto Saviano definì gli immigrati come una risorsa nella lotta alle mafie stesse. Gli immigrati infatti “hanno anche iniziato a difendere diritti che gli italiani sono troppo impauriti, indifferenti o stanchi di difendere”. Ebbene, oggi, a Firenze, altri immigrati, uguali e diversi da quelli di Rosarno e Castelvolturno, hanno dimostrato che difendono anche l’eguaglianza e la tolleranza, valori che troppo spesso noi italiani dimentichiamo, nonché la dignità dell’uomo in quanto tale. E chi continua a dire che un uomo che milita in ambienti di estrema destra, scrive di revisionismo e spara a cinque uomini di colore solo perché il colore della loro pelle è diverso dal proprio è solo un folle, non solo non ha capito un bel niente, non solo insulta la propria (se mai ne avesse) intelligenza, e quella altrui, ma costituisce di per se un pericolo, in quanto è la base da cui parte una certa “legittimazione” di questi gesti e quindi la reiterazione degli stessi. Senza contare che dimentica che questa presunta follia ha dei nomi ben precisi; razzismo, xenofobia, intolleranza.

Probabilmente dal “terzo mondo” (e forse andrebbe discusso riguardo a chi appartiene a questo o a quel “mondo”) non arrivano solo immigrati, ma buoni esempi di difesa dei diritti dell’uomo e della sua dignità, che si trasformano in lezioni da tenere di conto e trasformare in risorse.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 13 dicembre 2011 in Commenti

 

Tag: , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: